sabato 23 febbraio 2008

29 Febbraio Blueshouse (Milano)

Buon Compleanno "Il Blues"!Passione. In una parola sola si potrebbe sintetizzare tutto ció che da 25anni ci spinge a scrivere, a parlare di blues e soprattutto ad ascoltareblues. Questa straordinaria realtá editoriale, che nel Settembre 2007 hatagliato il traguardo dei 100 numeri, é nata nel dicembre del 1982 ed éstata caparbiamente portata avanti da un numero di volontari, o meglio, diappassionati, che vi invitano a festeggiare questo compleanno in una seratadedicata al blues in tutte le sue modalitá espressive. Dove e quando?Blueshouse (via S. Uguzzone, 26 - Milano)Venerdí 29 Febbraio 2008 - ore 21.30La scelta del luogo in cui ritrovarci non poteva che cadere nel localestorico del blues a Milano e così, siccome desideriamo che la musica sia lavera protagonista di questa festa, durante la serata si alterneranno tregruppi che proporrano il blues attraverso le diverse angolazioni che locaratterizzano.Part Time: formazione il cui repertorio é fortemente debitore del classicrock dei seventies, che parte dal rhythm & blues fino a giungere ai giorninostri, e non disdegna il passaggio da intense ballate a rock blues piúaggressivi. Difficile non restare coinvolti dalle molteplici sfaccettaturedel blues.Black Cat Bone: storica band del blues italiano (il primo nucleo risaleproprio al 1982), con un repertorio che attinge ai grandi classici mapropone pure diverse composizioni originali, in inglese e in italiano. Illoro ultimo, terzo, CD offre un maggior numero di pezzi acustici, la cuiesecuzione vi saprá trasmettere l'anima piú intensa e profonda del blues.Night Train: quintetto che non é nuovo al palco della Blueshouse, il lorosound trascinante porta l'ascoltatore "in carrozza": parte il Treno dellaNotte sui binari del Rhythm'n'Blues e del rock'n'roll, per un entusiasmanteviaggio non stop dancing fino a Memphis Central.Il nostro desiderio é quindi quello di incontrarci con tanti appassionati,vecchi e nuovi, e magari con qualche curioso che in una serata come questapotrá avere l'occasione di incontrare il blues nella sua molteplicericchezza espressiva. Passione, dunque. É esattamente questo sentimento checi piacerebbe riuscire a comunicare, a trasmettere ai lettori e al pubblico,é ció che ci spinge ad ascoltare, a suonare, a vivere il blues (Foto Son House)

1 commento: