domenica 20 gennaio 2008

Ricordando Johnny Cash...


E’ una delle voci più dolci che mi risuona nella testa. Anche quando la canzone finisce, continui a vederlo e a sentirlo lottare per quello che amiamo e di cui abbiamo bisogno. Lui c’è sempre, è la figura più alta nel circolo degli integri, la voce più profonda quando scende la notte e il più coraggioso che ha giudizio nel mezzo della confusione più caotica”.
(Leonard Cohen)

Nessun commento:

Posta un commento