venerdì 9 novembre 2012

The New Generation Of Acoustic Blues

Dalla rivista Living Blues uno special molto interessante sulle nuove leve del blues acustico prese in considerazione dal direttore Brett J. Bonner.
"L'idea di questo special è arrivata da un be po’ di tempo. E’ bastato conoscere attraverso Corey Harris un bluesman acustico come Jeff Scott ( Virginia) e nipote del grande John Jackson".Ma ciò che ha reso l'idea illuminante per decollare è stato quando il fotografo - scrittore Bill Steber lo ha presentato al giovane bluesman Jeron "Blind Boy" Paxton. Paxton, un musicista incredibile e giovane, può suonare qualsiasi cosa con le corde di uno strumento che sia chitarra o banjo. Ci sono in giro ragazzi talentusoi che affrontano il blues acustico. Basti pensare cita Brett Bonner che il primo disco Alvin "Youngblood" Hart è uscito nel 1996 per apprendere che Alvin era in cerca di un contratto discografico. Lo stesso successo dei Caroline Chocolate Drops è sintomatico, che attraverso l’utilizzo di antiche strumentazioni hanno raccolto consensi tra appassionati e non. Siano allora benvenuti: Banjos, Jug, seghe, kazoo etc. Quindi sostiene Brett J.Bonner "fatevi un favore andate su YouTube e controllare gli artisti presentati nello special per vedere di cosa stiamo parlando”

Nessun commento:

Posta un commento