sabato 21 novembre 2009

Bill Abel & Angelo Leadbelly Rossi


20 novembre serata con nebbia e foschia di quelle che passeresti volentieri in famiglia, mentre sai che invece al Bros Cafè a Borgo Ticino, posto sperduto a nord-ovest tra la Lombardia e il Piemonte, c’è Bill Abel, Duncan, Mississippi. Bill Abel è tra i più sconosciuti testimoni e divulgatori bianchi di un Delta-Hill Blues, potente e genuino. Side man e chitarrista di valore al finaco di Honey Boy Edwards, Henry Townsend, Hubert Sumlin, Big George Brock, T-Model Ford, Sam Carr, Cadillac John, Monroe Jones, David Lee Durham, Tommy Hollis, WH Lowe, Cadillac John Nolden, Monroe Jones, George Brock, Jimmy “Duck” Holmes e soprattutto dell’indimenticabile Paul “Wine” Jones (di cui ha ripreso “Rob And Steal”, in una versione tiratissima)
Grande performance, da immortalare, e sul finire a sopresa una lunga (1h) jam condivisa con Angelo Leadbelly Rossi...peccato non esserci stati. Dov’era il popolo del BLUES?
Ghiotta l'occasione di comprare i suoi 2 cd Live.

2 commenti:

  1. insomma gli wilco mica ti son piaciuti. leggi qui e di la tua, che è tema tuo.
    http://gamblin--ramblin.blogspot.com/2009/11/blues-power.html

    RispondiElimina
  2. si mi sono piaciuti e questa direzione al pop a tutto tondo che digerisco con fatica. Sono la rock band del momento anche se di indole sono più nero :-)

    RispondiElimina