sabato 19 settembre 2009

Il Tempo



Mi sono rassegnata da tempo al fatto che le persone sono noiose e tendono a parlare di stupidaggini: della pioggia e del sole, del caldo e del freddo, del modo in cui lavano i bicchieri e del tipo di salame preferito. È un peccato, perché ognuno di noi ha una vita interiore ricca e variegata: i sogni, la vita del conscio e del subconscio, i pensieri, i presagi e, cosa ancora più interessante, i nostri lati oscuri. È proprio la paura che questa parte di noi venga fuori a spingerci a parlare del tempo e di sciocchezze simili. Lamentandoci di cose insignificanti, nascondiamo le nostre fantasie insoddisfatte, come l’orgia che non abbiamo mai fatto o il romanzo che non siamo riusciti a scrivere. Con le sue regole, la vita di città ci scivola addosso, offrendoci uno stile di vita stabile e socialmente accettato. La recente condanna dell’opinione pubblica americana nei confronti del senatore John ­Ensign e del governatore Mark Sanford per la loro vita extraconiugale ci fa capire fino a che punto siamo pronti a criticare i comportamenti che si discostano dalla morale corrente. Ma siamo davvero così? Nei film preferiamo i cattivi e ammiriamo celebrità controverse come Amy Winehouse. Ma non lo ammettiamo. Perché altrimenti dovremmo fare i conti con noi stessi. Così continuiamo a parlare del tempo.

Milana Runjic è una scrittrice croata. Vive a Zagabria, dove ha una piccola casa editrice.

3 commenti:

  1. non si può che condividere
    maurizio

    RispondiElimina
  2. Ognuno di noi porta nel cuore un grido silenzioso. E' un qualcosa che vogliamo dire ma che non possiamo, è qualcosa che ci appartiene e che abbiamo paura di esprimere perché temiamo di essere derisi o che ci venga rubato. E' anche qualcosa di cui ci vergognamo...e allora, mostriamo al mondo intero una facciata inutile, fingiamo di essere degli involucri vuoti la cui mente vaga senza meta. E' una constatazione triste...perchè i nostri spiriti dovrebbero librarsi liberi, dimostrando ciò che siamo, ciò che sentiamo...ciò che amiamo...
    Solo con il cuore aperto possiamo sperare in un futuro migliore...

    Rosa

    RispondiElimina
  3. Ha ragione Berlusconi...
    lui non parla mai del tempo!

    RispondiElimina